Copertine

L’edizione di Antropologia del paesaggio del 2008 per Marsilio: «Distillato di innumerevoli esperienze di viaggio su una Terra che nel frattempo ha in molti luoghi cambiato faccia, Antropologia del paesaggio riesce l’unica possibile guida per l’immateriale mondo futuro.» Franco Farinelli

 

L’edizione di Semiologia del paesaggio italiano del 2014 per Marsilio: «Da queste pagine proviene una linfa vitale, animata dai percorsi della conoscenza e della consapevolezza, che potrà contribuire a mantenere viva l’attenzione per il paesaggio come patrimonio collettivo, condividendo energie morali e sforzi intellettuali per la difesa del bene comune.» Francesco Vallerani
Il Diario di un geografo, pubblicato nel 2015 da Cierre edizioni: «Turri ha saputo qui dare un saggio, dotato anche di valori schiettamente letterari, della sua sensibilità indagante, amorosa fino alla cupezza, davvero “in carne viva”: ma che ha qualcosa da insegnare anche col disincanto.» Andrea Zanzotto